CHIAMACI ORA 035.791336

Trasporto funebre: chi rilascia l’autorizzazione?

Onoranze Funebri Regazzi

Il processo di autorizzazione e gestione del trasporto funebre è complesso e varia a seconda della destinazione finale della salma o delle ceneri. Questo processo coinvolge diversi enti e richiede il rispetto di normative specifiche sia a livello nazionale che internazionale.

Autorizzazioni e Requisiti per il Trasporto Funebre

Le imprese funebri, che svolgono il ruolo di trasportatori dei defunti, devono ottenere autorizzazioni specifiche. Queste autorizzazioni sono rilasciate dal Sindaco del Comune dove è avvenuto il decesso o dove la salma sarà trasportata. La richiesta deve includere un attestato che garantisca il trasporto della salma e due marche da bollo​​. Oltre alle autorizzazioni comunali, il trasporto funebre all’estero richiede ulteriori documentazioni, come il passaporto mortuario per i paesi aderenti alla Convenzione di Berlino, e documenti aggiuntivi per paesi non aderenti​​.

Normative e Documentazione

La documentazione necessaria varia in base alla situazione: nel caso di morte in casa, è richiesto il certificato di morte redatto dal medico curante e la denuncia del decesso presso il Comune di residenza. Per il trasporto internazionale, sono necessari il certificato di morte, un certificato medico non infettivo, il nullaosta dell’ambasciata o consolato e, in alcuni casi, il nullaosta della Procura della Repubblica​​.

Costi e Imposte

Il costo del trasporto funebre può variare notevolmente, influenzato da fattori come la distanza e i servizi richiesti. Le pratiche amministrative comportano costi fissi, inclusa l’imposta di bollo necessaria per l’autorizzazione, che a livello nazionale ammonta a 16 euro per foglio. Questa tassa si applica nonostante alcune regioni possano cercare di esentarla, poiché la materia tributaria è di competenza dello Stato e le deroghe regionali non sono ammesse in questo ambito​​.

Trasporto funebre Internazionale

Il trasporto funebre internazionale aggiunge un ulteriore livello di complessità. Per i paesi aderenti alla Convenzione di Berlino, è necessario il passaporto mortuario. Per i paesi non aderenti, è richiesta una serie più ampia di documentazioni, compreso il nullaosta all’introduzione della salma rilasciato dalle autorità diplomatiche o consolari. Questo processo è gestito dalla rappresentanza italiana all’estero, che verifica la documentazione e inoltra la richiesta di rimpatrio al Comune competente per il rilascio dell’autorizzazione o del nulla osta​​.
Ruolo delle Imprese Funebri
Le imprese funebri giocano un ruolo cruciale nel processo, offrendo servizi che vanno dalla preparazione della documentazione necessaria al trasporto vero e proprio. Queste aziende devono non solo essere a conoscenza delle normative vigenti ma anche essere capaci di gestire le procedure burocratiche in modo efficiente per alleggerire il carico amministrativo sulle famiglie in lutto.

Trasporto funebre Regazzi

Noi di Onoranze Funebri Regazzi offriamo servizi di trasporto funebre sia a livello nazionale che internazionale, gestendo tutte le pratiche burocratiche necessarie, compresa la fornitura del passaporto mortuario per i trasporti internazionali.

Inoltre, disponiamo di un’ampia gamma di mezzi, dai classici ai più eleganti, per adattarsi alle diverse esigenze dei clienti.

Infine, ci occupiamo di tutte le procedure necessarie per il trasporto della salma, sia che si tratti di un trasferimento fuori Comune, in un’altra città o regione, sia per trasporti a cassa aperta o tramite aereo secondo le normative internazionali.

Conclusioni

La gestione del trasporto funebre richiede una conoscenza dettagliata delle normative vigenti e delle procedure amministrative, sia a livello nazionale che internazionale.
Le famiglie che si trovano a navigare in questo difficile momento possono fare affidamento su imprese funebri esperte per assicurarsi che tutte le procedure vengano svolte nel rispetto delle leggi e con la dovuta cura.
È fondamentale scegliere imprese di onoranze funebri che siano non solo competenti nella gestione delle pratiche burocratiche ma anche sensibili alle esigenze delle famiglie colpite da lutto.

Lascia un commento